Salta al contenuto principale

Trekking Italia: i 10 percorsi escursionistici da non perdere

10 percorsi di Trekking da fare in Italia

L'Italia con le sue bellezze è il posto ideale per dedicarsi al trekking con percorsi mozzafiato dal mare alle montagne.

Con l’arrivo dell’estate è bene iniziare a pianificare le proprie vacanze. Il trekking consente di unire al piacere della scoperta di luoghi incantevoli, un po’ di attività fisica.

Dai sentieri a picco sul mare blu, alle vette bianche delle Alpi, passando per le cime dei vulcani; il territorio italiano è un'eccellente meta per gli appassionati del trekking.

Ecco 10 percorsi da non perdere:

1. Traversata Sella-Herbetet
Il Parco Nazionale del Gran Paradiso tutela l’ambiente alpino che ricopre l’area. Le montagne che lo costituiscono sono state scolpite lungo le ere geologiche da grandi ghiacciai e dai torrenti fino ad assumere l’attuale conformazione. I boschi di larici, misti agli abeti rossi e pini cembri costituiscono la lussureggiante vegetazione a fondovalle. L’escursione lungo la traversata Sella-Herbeteparte parte dal ponte della città a Valnontey fino al Rifugio Sella a oltre 2500 metri di altitudine, un'ex residenza di caccia del re Vittorio Emanuele II. Lungo il percorso si può godere di una splendida vista sulla valle ammirando i piccoli ghiacciai che punteggiano il profilo orientale e il vasto Ghiacciaio Tribolazioni sotto il Gran Paradiso. Inoltre è possibile incontrare esemplari di stambecchi, camosci e marmotte che fanno parte della tipica fauna del luogo.

2. Via Panoramica di Malcesine
Dalle cime alpine alle sponde del Lago di Garda. Malcesine è un piccolo comune italiano che sorge sulla sponda veronese dell'alto lago di Garda. La ricca e variegata morfologia del territorio offre ai visitatori una straordinaria varietà di paesaggi, che vanno dalla fitta vegetazione ai fiabeschi scorci sul lago. La via panoramica di Malcesine è un percorso panoramico su strada asfaltata, da cui ammirare tutta la bellezza delle sponde del Lago di Garda. Con i suoi undici chilometri che vanno dalla stazione di Malcesine, in salita verso il Passo Campiano e poi in discesa tornano al punto di partenza, fanno della via panoramica di Malcesine un percorso adatto anche agli amanti delle due ruote.

3. Greenway del Lago di Como
Restando sempre in tema di paesaggi lacustri, anche il lago di Como offre degli scorci che meritano di essere visitati. Ad esempio la Greenway è un percorso che va da Colonno a Cadenabbia, sulla sponda occidentale del lago, di fronte a Bellagio e a sud di Menaggio. Poiché costeggia il lago, è accessibile da diversi punti, per cui ciascuno può scegliere di percorrere tutto l'itinerario oppure solo una parte.

4. Il sentiero del Germoplasma
Da nord a sud il paesaggio italiano non smette mai di stupire. Tra i tanti sentieri che si possono percorrere lungo le pendici dell'Etna, uno dei più interessanti è il sentiero del Germoplasma, un percorso di circa un chilometro immerso nella natura. Questo sentiero è stato pensato come un percorso inclusivo, per essere fruibile a tutti, anche ai disabili. Lungo il percorso, inoltre, sono state installate targhette esplicative di interpretazione ambientale anche per ipovedenti e non vedenti.

5. Sentiero Rosso delle Cinque Terre
Le Cinque Terre sono un vero e proprio paradiso per gli amanti del trekking. Il Sentiero Rosso è ricco di panorami suggestivi e paesaggi pittoreschi fatti di scogliere a picco e casette irregolari e colorate, arrampicate sulle rocce. Il percorso si estende per 40 Km e va da Porto Venere fino a Levanto. Data la lunghezza non tutti hanno la possibilità di percorrerlo a piedi. Chi preferisce percorsi più brevi, può suddividerlo in più tappe o scegliere solo una parte del tragitto.

6. Trekking da Camogli a Portofino
Restando in Liguria, un percorso meno affollato rispetto a quello delle cinque terre è il sentiero che va da Camogli a Portofino. Il sentiero si snoda nella macchia mediterranea all’interno del Parco Regionale di Portofino e ha una tappa intermedia nella splendida abbazia di San Fruttuoso.

7. Anello del Rinascimento
Chi ha detto che il trekking è solo per gli amanti dei paesaggi e della natura? Con i suoi 178 km divisi in tredici tappe, l’Anello del Rinascimento è una passeggiata tra arte, storia e cultura, con partenza da Calenzano e arrivo a Firenze. Questa camminata nella storia, è un viaggio nel Rinascimento, attraverso uliveti e boschi. Anche in questo caso, se non si dovesse avere il tempo di percorrere tutto l’anello, si possono scegliere solo alcune tappe.

8. Trekking del Lupo
Si tratta di un itinerario ad anello che attraversa due parchi naturali: il Parco delle Alpi Marittime, in Piemonte, e il Parco del Mercantour in territorio Francese. Lungo i 75 Km di percorso si attraversano laghi, foreste e cascate, con la possibilità di imbattersi in esemplari della ricchissimo di fauna che popola il percorso, come camosci, stambecchi, marmotte ed ermellini. Data la lunghezza del percorso va suddiviso in tappe da percorrere in più giorni.

9. Il Sentiero degli Dei
Detto anche Cammino degli Dei, si estende per circa 10 km tra la Costiera Amalfitana e quella Sorrentina. Il suo nome deriva dalla leggenda secondo cui, questo sentiero sarebbe stato percorso dagli dei per salvare Ulisse dalle sirene. Il cammino attraversa i Monti Lattari, partendo da Agerola e giungendo fino a Nocelle.

10. Sentiero delle Scalelle
Dopo laghi, mari e montagne non si poteva che concludere con un percorso fluviale. Il Sentiero delle Scalelle è un percorso molto suggestivo che si snoda lungo un tratto del fiume Orfento, nel cuore della Majella in Abruzzo. Un luogo ricco di grotte, cascate e giochi d'acqua, incastonato in una rigogliosa vegetazione. Il percorso, attrezzato con una serie di ponticelli e staccionate, consente di esplorare le gole scavate dal fiume. Per coloro che preferiscono alle passeggiate a piedi delle lunghe pedalate in bici, l’Italia offre diversi percorsi ideali per trascorrere delle vacanze in bici con tutta la famiglia.

Ti è piaciuto questo articolo?

Iscriviti alla newsletter