Salta al contenuto principale

Efficienza energetica condizionatori: perché è importante per limitare i consumi domestici

Efficienza energetica condizionatori: perché è importante per limitare i consumi domestici

Quanto consuma un condizionatore? Con l’arrivo dell’estate diventa una voce importante dei consumi elettrici domestici.

L’aria condizionata aiuta a dormire meglio nelle afose notti estive ma, affinché la bolletta non diventi un incubo, bisogna tener d’occhio l’efficienza energetica dei condizionatori.

Con l’arrivo dell’estate, cresce l’esigenza di rinfrescare la propria casa. Gli impianti di climatizzazione rappresentano una soluzione efficace, ma è comunque necessario cercare di ottimizzarne i consumi per migliorare il comfort, risparmiare in bolletta e salvaguardare l’ambiente.

Perché è importante l’efficienza energetica dei condizionatori
Una dei grandi paradossi del cambiamento climatico è che quando il pianeta si riscalda, la tecnologia che le persone utilizzano per stare al fresco contribuisce ulteriormente a riscaldare il pianeta. Entro il 2050, i ricercatori prevedono che il numero di condizionatori d'aria sulla Terra quadruplicherà raggiungendo i 4,5 miliardi, diventando onnipresenti quanto i telefoni cellulari. Secondo i calcoli del World Economic Forum, entro la fine del secolo, le emissioni di gas serra, prodotte dall’utilizzo dell'aria condizionata, causeranno un aumento della temperatura globale pari a 0,5 gradi Celsius.

Quanto consuma un condizionatore
I consumi di un condizionatore dipendono da diversi fattori, quali la classe energetica e la potenza dell’apparecchio installato. Inoltre, vanno considerate anche le caratteristiche dell'appartamento, come il grado di isolamento termico.
Alla luce di ciò non è possibile dare una risposta univoca a questa domanda, tuttavia secondo alcune stime, il condizionatore consuma 450 KWh all'anno, ma si tratta di una media, dunque non tiene conto delle variabili di ogni singolo abitazione.

Ecco alcuni consigli su come migliorare l’efficienza energetica del proprio climatizzatore:

Attenzione all’umidità
Spesso per ridurre la sensazione di caldo può essere sufficiente l’attivazione della funzione deumidificazione. L’umidità, infatti, fa percepire una temperatura ben più elevata di quella reale.

Chiudere porte e finestre
L’ingresso continuo di aria calda, proveniente dall’esterno, nella stanza in cui è accesa l’aria condizionata, costringe l'apparecchio a lavorare continuamente per riportare la temperatura e l’umidità ai livelli impostati, con un conseguente dispendio di energia enorme.

Usare il timer
Grazie al timer è possibile ridurre al minimo il tempo di accensione del climatizzatore, consentendo di accenderlo e spegnerlo anche a distanza. In tal modo il condizionatore resta in funzione solo per il periodo di tempo effettivamente necessario.

Attenzione alla pulizia e alla manutenzione
Per il corretto funzionamento e per ridurre i consumi è di fondamentale importanza pulire i filtri dell’aria e le ventole. Questi elementi devono essere puliti alla prima accensione stagionale e almeno ogni due settimane, perché si tratta del luogo dove più di frequente si annidano muffe e batteri nocivi per la salute. È importante inoltre controllare la tenuta del circuito del gas.

Attenzione alla classe energetica
La scelta del condizionatore è fondamentale per ridurre i consumi ed evitare bollette eccessivamente care. Indipendentemente dalla tecnologia, sono sempre da preferire i modelli di classe energetica superiore, poiché consumano meno energia elettrica e quindi da una parte gravano di meno in bolletta, dall’altro riducono le emissioni di anidride carbonica in atmosfera.

Scegliere condizionatori con la tecnologia inverter
Un condizionatore con sistema di controllo inverter è in grado di modificare la potenza erogata in base alla temperatura impostata e alla temperatura presente in un determinato ambiente. Questi modelli sono particolarmente indicati quando si prevede di tenere accesa l’aria condizionata per molte ore di seguito. Il consumo energetico e la rumorosità di questi condizionatori sono inferiori rispetto a quelli che non utilizzano la tecnologia inverter.

Attenzione alla collocazione del condizionatore
Il climatizzatore va installato nella parte alta della parete. L’aria fredda andando verso il basso si miscela con l’aria calda che invece tende a salire. Bisogna fare attenzione a non posizionare il climatizzatore dietro mobili o tendaggi perché l’effetto barriera blocca la diffusione dell’aria fresca.

Un climatizzatore per ogni stanza
È bene installare un climatizzatore per ogni ambiente della propria abitazione. Un solo condizionatore messo in corridoio non riesce a raffrescare l’intera casa. Ciò che si otterrà in questo caso sarà un corridoio molto freddo e il resto della casa comunque calda.

Coibentare i tubi del circuito refrigerante esterni all’abitazione
Per evitare inutili dispersioni è necessario isolare termicamente i tubi del circuito refrigerante che passano all’esterno dell’abitazione. Inoltre, è bene assicurarsi che la componente esterna del climatizzatore non sia esposta alle intemperie e ad agenti atmosferici.

Tuttavia, se si sceglie l’offerta CLIMA2A, a prendersi cura di tutti questi dettagli sarà un installatore qualificato che, effettuando un sopralluogo gratuito, valuterà la soluzione migliore per climatizzare l’abitazione. Inoltre, per semplificare la scelta dell’apparecchio, A2A Energia ha selezionato per i propri clienti diversi modelli di condizionatori di ultima generazione, disponibili in diverse taglie e classi energetiche.

Scopri i vantaggi di CLIMA2A
Quest’estate è possibile godersi il comfort di CLIMA2A acquistando subito un climatizzatore, grazie alla cessione del credito pagandolo la metà.

Il servizio CLIMA2A comprende:

  • Sopralluogo gratuito, per identificare la migliore soluzione per l'installazione del nuovo condizionatore Samsung;
  • Tutti i prodotti sono garantiti 5 anni dalla data di installazione;
  •  
  • Possibilità di pagare il 50% in meno, cedendo ad A2A Energia il credito d'imposta spettante dalle detrazioni fiscali;
  •  
  • In caso di pagamento con finanziamento in 36 rate a tasso 0% la prima rata si paga dopo 3 mesi.
  •  

Scopri tutti i vantaggi di CLIMA2A

 

Vuoi scoprire l'offerta giusta per te?

Lasciaci i tuoi dati, sarai richiamato da un nostro esperto che ti guiderà nella scelta dell'offerta più adatta alle tue esigenze.

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e su di esso si applicano l'Informativa sulla privacy e i Termini del servizio di Google.

Prendi visione dell'informativa privacy. Presa visione dell'informativa privacy sopra indicata, acconsento al trattamento dei miei dati personali per finalità di marketing (invio di materiale pubblicitario, vendita diretta, compimento di ricerche di mercato e comunicazione commerciale) su prodotti e servizi offerti da A2A Energia, tramite modalità di contatto automatizzate e tradizionali così come descritte nell'informativa.