Salta al contenuto principale

Bonus 110 per le aziende: come funziona e come richiederlo

Bonus 110 per aziende

L’Agenzia delle Entrate ha esteso anche alle imprese l’opportunità di sfruttare il Superbonus, la detrazione del 110% per agevolare la ristrutturazione edilizia e l'efficientamento energetico per case e appartamenti. Come Life Company, siamo impegnati ad accompagnare le Piccole e Medie Imprese in un percorso di ottimizzazione energetica: scopriamo in cosa consiste questa importante novità.

 

Un'importante novità è arrivata sul fronte del Superbonus, l’agevolazione introdotta dal Decreto Rilancio che eleva al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute per specifici interventi in ambito di efficienza energetica, di interventi antisismici, di installazione di impianti fotovoltaici o delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici. E questa novità riguarda le aziende: secondo l’Agenzia delle Entrate, infatti, anche le imprese hanno l’opportunità di sfruttare la detrazione del 110%. In base all’emendamento all’art. 119 del Decreto Rilancio, viene così estesa l'opportunità di godere di queste agevolazioni anche alle imprese e ai professionisti con partita IVA.

 

Inoltre, la detrazione non dipende dalla destinazione d’uso degli immobili: il fabbricato che beneficia delle opere di efficientamento energetico, infatti, non deve necessariamente essere un bene strumentale per l’azienda.

A far chiarezza su questo punto è la Risoluzione N. 34/2020 dell’Agenzia delle Entrate, che integra quanto contenuto nella Legge di Bilancio 2022, rispetto alla serie di misure per agevolare la ristrutturazione edilizia e l'efficientamento energetico di case e appartamenti. 

Come si legge sul sito dell'Agenzia delle Entrate, viene quindi esteso il beneficio delle detrazioni di Ecobonus e Sismabonus anche ai titolari di reddito d’impresa che effettuano gli interventi su immobili da essi posseduti o detenuti, a prescindere dalla qualificazione di detti immobili come “strumentali”, “beni merce” o “patrimoniali”. I due regimi, inoltre, possono essere accomunati sotto il profilo della agevolabilità degli interventi eseguiti da titolari di reddito di impresa su immobili posseduti o detenuti, a prescindere dalla loro destinazione, tenuto conto delle finalità di interesse pubblico al risparmio energetico e anche alla messa in sicurezza di tutti gli edifici. 

 

Del resto, nel novembre 2019, la Corte di Cassazione aveva già espresso un parere che contrastava con le precedenti risoluzioni dell’Agenzia delle Entrate (sentenza n. 29164 del 12 novembre 2019), secondo le quali veniva circoscritta l’applicabilità delle detrazioni escludendo le società di costruzione e ristrutturazione. Dunque, con questa Risoluzione, la stessa Agenzia delle Entrate si allinea a quanto indicato dalla Corte di Cassazione. 

Viene così offerta pure alle imprese l'opportunità di godere dell’ecobonus, anche per gli immobili diversi da quelli cosiddetti strumentali. 

Come funziona 

Il Superbonus è una misura governativa che consiste in un incentivo per la riqualificazione e il miglioramento dell'efficienza energetica dell'abitazione: realizzando specifici interventi, si può usufruire di una detrazione del 110% su tutte le spese sostenute dal 1 luglio 2020 e fino a tutto il 2023. Questa detrazione, introdotta dal decreto-legge “Rilancio” per rispondere all'emergenza climatica e ambientale, è suddivisa in cinque anni, nel limite massimo di predefiniti valori di detrazione variabili a seconda della grandezza dell'edificio e della tipologia di intervento.

 

Il requisito fondamentale è che, in seguito ai lavori, l’edificio acquisti almeno due classi energetiche in più rispetto a prima.

In particolare, il Superbonus spetta, fino al 31 dicembre 2025, nelle seguenti misure:

  • 110% per le spese sostenute fino al 31 dicembre 2023
  • 70% per le spese sostenute nel 2024
  • 65% per le spese sostenute nel 2025

Come richiedere il Superbonus 110%

Al Superbonus abbiamo dedicato una guida completa e aggiornata, ma vale la pena ricordare che per ottenerlo è necessario pagare tramite bonifico bancario o postale parlante, dal quale risulti la causale del versamento, il codice fiscale del beneficiario della detrazione e la Partita IVA del destinatario del bonifico. Possono essere usati anche i moduli di bonifico messi a disposizione dalle banche per i pagamenti di ristrutturazioni edilizie ed ecobonus

 

È importante tenere a mente che il bonifico va fatto con data successiva a quella della fattura. Se il pagamento di una fattura avvenisse nell'anno successivo a quello dell’emissione, la detrazione sarà possibile in base all'anno del pagamento. In altre parole, quindi, le spese si considerano sostenute nell’anno in cui sono state pagate, a prescindere dalla data della fattura.

Per i pagamenti condominiali fa fede la data del bonifico del condominio, non quella di versamento delle rate dei singoli condomini.

Per ottenere il Superbonus si può indicare la spesa nella dichiarazione dei redditi oppure richiedere il cosiddetto sconto in fattura al fornitore o accedere alla cessione del credito d'imposta a terzi.

 

Nel caso in cui si scelga di indicare la spesa nella dichiarazione dei redditi, a seconda dell’anno in cui è stata sostenuta, cambia la suddivisione della detrazione negli anni:

  • per le spese sostenute nel 2020 e nel 2021, la detrazione va suddivisa in 5 rate di pari ammontare;
  • per le spese effettuate dal 2022, la detrazione deve essere ripartita in 4 rate di pari ammontare.

A2A al fianco delle Piccole e Medie Imprese

Come Life Company, siamo impegnati ad accompagnare le Piccole e Medie Imprese in un percorso di ottimizzazione energetica. Scegliendo A2A Energia come partner per la tua PMI, avrai affidabilità, professionalità e standard elevati di sicurezza in ogni operazione perché offriamo servizi e soluzioni di valore su misura per la tua azienda. 

 

Energia e gas per la tua azienda

Proponiamo un’offerta esclusiva e competitiva sul mercato, per garantirti una soluzione attuale e flessibile che rispecchi tutte le esigenze della tua attività. Con noi, puoi scegliere fra una gamma d’offerta ad alto livello di personalizzazione, che permette di beneficiare delle opportunità di mercato.

Inoltre, l’energia elettrica verde che forniamo vanta della Garanzia di Origine (GO), ovvero la certificazione elettronica che attesta l’origine rinnovabile delle fonti utilizzate dagli impianti qualificati IGO1. 

 

Soluzioni di efficientamento 

Vuoi invece migliorare la performance energetica della tua azienda? Come Life Company ti proponiamo un modello che supera l’approccio commerciale basato sulla semplice vendita del prodotto, per offrirti servizi integrati che partono dall’analisi del progetto preliminare per arrivare a soluzioni finanziarie esclusive e dedicate: dal fotovoltaico ai sistemi di accumulo, dalla mobilità elettrica al Relamping, siamo al fianco della tua PMI per garantirti affidabilità, efficienza e qualità.

 

Vuoi scoprire l'offerta giusta per te?

Lasciaci i tuoi dati, sarai richiamato da un nostro esperto che ti guiderà nella scelta dell'offerta più adatta alle tue esigenze.

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e su di esso si applicano l'Informativa sulla privacy e i Termini del servizio di Google.

Prendi visione dell'informativa privacy. Presa visione dell'informativa privacy sopra indicata, acconsento al trattamento dei miei dati personali per finalità di marketing (invio di materiale pubblicitario, vendita diretta, compimento di ricerche di mercato e comunicazione commerciale) su prodotti e servizi offerti da A2A Energia, tramite modalità di contatto automatizzate e tradizionali così come descritte nell'informativa.