Salta al contenuto principale

Caldaia a condensazione: perché conviene

caldaia a condensazione

Caldaia a condensazione: la tecnologia che unisce efficienza e risparmio

La caldaia a condensazione è l’evoluzione della classica caldaia a gas e rappresenta la soluzione più ecologica e conveniente per il riscaldamento dell’ambiente domestico.

Si tratta, infatti, di un apparecchio ad alta efficienza energetica che, a differenza delle tradizionali caldaie, riduce i consumi e ha un basso impatto sull’ambiente grazie al ridotto apporto di emissioni inquinanti.

Inoltre, fino al 31 dicembre 2021, è possibile usufruire delle agevolazioni fiscali, comunemente note come “Ecobonus”, per sostituire la vecchia caldaia con un nuovo modello a condensazione, di classe energetica A o superiore, e avere un impianto di riscaldamento perfettamente funzionante, efficiente e meno inquinante.

Per meglio comprendere il funzionamento di questo innovativo sistema di riscaldamento, approfondiamone le caratteristiche e scopriamo quali sono, oltre agli Ecobonus, i vantaggi delle caldaie a condensazione

I vantaggi di una caldaia a condensazione: perché conviene installarne una?

In commercio esistono tre tipologie di caldaie murali a condensazione:

  • Da interno: questo tipo di apparecchio ha dimensioni ridotte e può essere collocato all’interno dell’abitazione adattandosi perfettamente a qualsiasi spazio e stile di arredamento;
  • Da esterno: permettono di recuperare spazio all’interno dell’abitazione perché possono essere installate sul balcone o sul terrazzo, in un luogo riparato dagli agenti esterni;
  • Da incasso: rappresentano la soluzione ideale nei casi in cui il regolamento condominiale non permette l’installazione a vista su balconi o terrazzi. Queste caldaie, infatti, sono collocate all’interno di un’unità a scomparsa esterna all’ambiente domestico.

Le caldaie a condensazione da esterno e da interno presentano le stesse caratteristiche di funzionamento e associate ad altre tecnologie di efficientamento, come le valvole termostatiche e gli impianti radianti, ossia a basse temperature, permettono di abbattere ulteriormente i costi in bolletta.

Ecco quali sono i principali vantaggi di una caldaia a condensazione:

  • Uso più efficiente dei combustibili fossili: la tecnologia a condensazione riduce l’emissione di sostanze nocive grazie al bruciatore a premiscelazione;
  • Efficienza energetica: garantita dalla sua capacità di trattenere e riutilizzare i fumi a differenza della caldaia tradizionale;
  • Risparmio in bolletta: abbatte i costi fino al 20% se utilizzata su un impianto classico e fino al 40% se utilizzata su impianti radianti;
  • Riduzione dei costi di gestione: il sistema di combustione delle caldaie a condensazione assicura un rendimento costante durante tutto il funzionamento dell’apparecchio;
  • Impianti ibridi: è possibile combinare la caldaia a condensazione ad un sistema solare termico o ad una pompa di calore per rendere più performante l’impianto;
  • Incentivi fiscali: il costo della caldaia a condensazione può essere ammortizzato grazie agli incentivi fiscali previsti dallo Stato.

Ecobonus 2022 per caldaia a condensazione: quali sono le detrazioni fiscali?

Anche nel 2022, in base a quanto previsto dalla Legge di Bilancio e dagli incentivi dell'ecobonus, è possibile beneficiare di una detrazione fiscale del 65% in caso di sostituzione dell’impianto di riscaldamento con una caldaia a condensazione di classe A o superiore, con contestuale installazione dei sistemi di termoregolazione.

Chi, invece, desidera sostituire la vecchia caldaia con un modello a condensazione di classe A, ma senza valvole, può ottenere una detrazione fiscale del 50%. Inoltre, per entrambe le detrazioni è possibile richiedere la cessione del credito.

Se stai pensando di installare una caldaia a condensazione, con CALDAIA2A di A2A Energia puoi acquistare il modello più adatto alle tue esigenze, tutti in classe energetica A, e ridurre fino al 30% i consumi di gas rispetto a una caldaia di tipo tradizionale. 

Inoltre, fino a fine anno, puoi pagare il 50% o il 65% in meno cedendo ad A2A Energia il credito di imposta corrispondente alle detrazioni spettanti per interventi di riqualificazione energetica.

 

Ti è piaciuto questo articolo?

 

Iscriviti alla newsletter