Salta al contenuto principale

Offerte Luce e Gas: cos'è il prezzo indicizzato?

offerte indicizzate

Cosa si intende per prezzo indicizzato e come viene stabilito? I fornitori di energia definiscono le tariffe in base alla spesa per la materia prima energia elettrica o gas. In bolletta, infatti, la voce che pesa di più sull’importo complessivo è proprio quella relativa alla materia prima luce o gas, accanto alle altre (spese di trasporto e gestione del contatore, oneri di sistema, imposte).

 

Prezzo indicizzato dell'energia: cos'è?

Nelle offerte a prezzo indicizzato, il prezzo dell'energia viene legato ad un indice di riferimento, che tiene conto dell'energia scambiata tra gli operatori all’interno del mercato. I valori degli indici dipendono, quindi, dai movimenti del mercato e non possono essere determinati in anticipo. Dunque le offerte a prezzo indicizzato variano nel corso del tempo, a seconda del prezzo della materia prima. Esse prevedono l’indicizzazione, rispetto ad un valore iniziale, della componente a copertura dei costi di acquisto dell’energia elettrica. Le formule di indicizzazione sono di norma collegate al prezzo del petrolio e, in certi casi, anche al prezzo di altri combustibili. 

Gli indici: cosa sono e a cosa servono

  • Il PUN (Prezzo Unico Nazionale) è il prezzo di riferimento dell’energia elettrica rilevato sulla borsa elettrica italiana (IPEX, Italian Power Exchange). Presso la Borsa Elettrica Italiana, infatti, vengono regolate le compravendite tra i produttori e i fornitori di energia elettrica. Il PUN, dunque, consiste nella media pesata nazionale dei prezzi zonali di vendita dell’energia elettrica per ogni ora e per ogni giorno, e tale valore viene pubblicato dal Gestore dei Mercati Energetici sul sito www.mercatoelettrico.org
  • Il PSV (Punto di Scambio Virtuale), invece, è il principale punto di incontro virtuale per lo scambio e la cessione di gas tra gli operatori in Italia. Il costo del gas dipende soprattutto dalle regole del mercato tra domanda e offerta. Nel nostro Paese le importazioni e gli acquisti al PSV sono le modalità più frequenti con cui i grossisti si approvvigionano del gas per poi rivenderlo. 
  • L' indice PFOR,t a copertura dei costi di approvvigionamento del gas naturale nel trimestre t-esimo, viene aggiornato e pubblicato dalla ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambienti) prima dell’inizio di ciascun trimestre. Il valore del PFOR,t consiste nella media aritmetica delle quotazioni forward trimestrali OTC relative al trimestre t-esimo del gas, presso l’hub TTF, rilevate da Platts con riferimento al secondo mese solare antecedente il trimestre t-esimo.
  • Il TTF (Title Transfer Facility) è un mercato di riferimento per lo scambio del gas naturale tra i più grandi e liquidi dell’Europa continentale. Situato nei Paesi Bassi, permette un trasferimento del gas tra i mercati di Norvegia, Germania, Francia, Italia e Gran Bretagna. I valori dell’indice TTF_M sono calcolati come media aritmetica delle quotazioni giornaliere riferite al mese di fornitura. 

Perché scegliere un'offerta a prezzo variabile?

In base alle tue abitudini e consumi, può essere preferibile scegliere un'offerta a prezzo indicizzato. Come Life Company, vogliamo aiutarti a orientarti al meglio tra le varie soluzioni e trovare quella più adatta a te. 

Nelle offerte a prezzo indicizzato, il prezzo segue l’andamento del mercato e la variazione viene applicata mensilmente. Se si alza il costo della materia energia elettrica e gas naturale in base alle fluttuazioni del mercato, anche il costo in bolletta seguirà lo stesso andamento. Il vantaggio, in questo caso, è che nel momento in cui si verifica un ribasso del prezzo della materia, anche tu percepirai un risparmio in bolletta.

 Come scegliere l'offerta migliore: alcuni consigli

Per scegliere l'offerta migliore, il primo consiglio che ti diamo è di valutare in base alle varie tipologie di offerte che il mercato libero mette a disposizione.

 

  • Considera le tue abitudini e i tuoi consumi: 

Quanti elettrodomestici utilizzi? Di che tipo? Quanto consumano? Ogni elettrodomestico è associato ad un'etichetta energetica, che descrive quanto è performante dal punto di vista energetico.

  • Considera la differenza tra offerta monoraria o bioraria:

Le tariffe dell’energia variano a seconda dell’orario e dei giorni della settimana (convenzionalmente, sono state stabilite tre fasce orarie). Se scegli una tariffa con prezzo monorario, il costo dell’energia sarà costante, mentre se scegli un prezzo biorario, il costo dell'elettricità è differenziato a seconda dei momenti di utilizzo dell'energia elettrica (giorno, notte e festivi).

  • Scegli energia 100% da fonti rinnovabili:

Come Life Company, siamo impegnati in prima linea per ridurre il nostro impatto ambientale. Ogni persona è chiamata a fare la propria parte, con piccole e semplici azioni. Ad esempio, scegliendo la fornitura di energia proveniente al 100% da fonti rinnovabili: sottoscrivendo l'offerta A2A Easy, avrai luce prodotta al 100% da fonti rinnovabili e potrai pagare la componente energia a prezzo di costo con un contributo fisso mensile, come se l'acquistassi all'ingrosso. E, se attivi A2A Easy online, i primi 6 mesi il contributo fisso è gratis!

Vuoi scoprire l'offerta giusta per te?

Lasciaci i tuoi dati, sarai richiamato da un nostro esperto che ti guiderà nella scelta dell'offerta più adatta alle tue esigenze.

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e su di esso si applicano l'Informativa sulla privacy e i Termini del servizio di Google.

Prendi visione dell'informativa privacy. Presa visione dell'informativa privacy sopra indicata, acconsento al trattamento dei miei dati personali per finalità di marketing (invio di materiale pubblicitario, vendita diretta, compimento di ricerche di mercato e comunicazione commerciale) su prodotti e servizi offerti da A2A Energia, tramite modalità di contatto automatizzate e tradizionali così come descritte nell'informativa.